Događanja u Zavodu Svete Obitelji   >  La gita a Glamoc – Domenica, 21 ottobre 2012

La gita a Glamoc – Domenica, 21 ottobre 2012

Objavljeno 24.10.2012 u Događanja u Zavodu Svete Obitelji
La gita a Glamoc – Domenica, 21 ottobre 2012

 

Il nome della città Glamoc appare per la prima volta nei documenti storici del 1078.
La Parrocchia di Glamoc e ugualmente molto vecchia e si menziona nel secolo XIV. Il patrono della parrocchia è Sant' Elia Profeta e la chiesa parrocchiale è stata costruita nel 1903. Bruciata durante la Seconda Guerra Mondiale fu ricostruita nel 1969.
E' stata di nuovo distrutta durante l'ultima guerra in Bosnia Erzegovina. Benché la sua ricostruzione duri ancora, la chiesa è utilizzata per tutti i bisogni della parrochhia dal 2010.

Attraverso la sua storia, il popolo croato ha dovuto lasciare Glamoc tre volte. La prima volta ha emigrato dopo la caduta della Bosnia sotto il dominio turco per ritornavi nel secolo XVII.
Il nuovo esilio succede all'inizio della Seconda Guerra Mondiale dopodiché un piccolo numero di Croati è ritornato a Glamoc. Nell' ultima guerra, i Croati per la terza volta devono abbandonare il paese. Alla fine della stessa, accanto ai parrecchi abitanti autoctoni, vi si sono installati anche i Croati profughi dalle altre parti della Bosnia.

Quest'anno, nell'Istituto Santa Famiglia abbiamo anche 6 protette che vengono da Glamoc.
All' invito del parroco, don Marko Crnjak, abbiamo visitato Glamoc. Insieme al parroco, ai genitori e ai parenti delle nostre protette ci hanno dato il benvenuto anche suor Martina, la direttrice della Scuola dell' Infanzia e suor Simplicija che fa lezione di catechismo e dirige il coro parrocchiale. Le suore fanno parte dell' ordine dell'Adorazione del Preziossimo Sangue di Cristo e vivono e agiscono a Glamoc.

Insieme a noi, hanno anche ospitato i membri dell' Associazione Bosnienhilfe der Caritas Duisburg di Germania che già da molti anni aiuta la comunità cattolica a Glamoc. Insieme al parroco, la Santa Messa è stata concelebrata dal loro padre spirituale, il pastore Heinrich Bucker. Le protette dell'Istituto Santa Famiglia hanno animato la Santa Messa e con il loro canto hanno abbellito la celebrazione eucaristica. Questa domenica abbiamo anche festeggiato i Giorni del pane, così questa celebrazione e stata ancora più solenne.

Dopo la Santa Messa, ci siamo ristorati nella casa parrocchiale dove è stato preparato un pranzo buono e abbondante e abbiamo continuato l'incontro. In partenza, il parroco ci ha regalato un quadro della Tabija di Glamoc – le ruine della fortezza medievale, opera del pittore Primorac. Per la maggioranza delle protette dell'Istituto Santa Famiglia questa era la prima visita a Glamoc. Siamo rapite dalla cordiale accoglienza dei nostri ospitanti con i quali ci siamo subito sentiti come a casa.

Siamo grate al Signore per questa giornata e per tutto quello nuovo che abbiamo esperimentato. Abbiamo imparato un po' sulla storia di Glamoc, sulla vita dei cattolici in questa parrocchia e abbiamo fatto nuove amicizie. Abbiamo molta stima per tutto quello che hanno fatto il parroco, le suore e i genitori delle nostre protette di Glamoc affinché questa giornata ci rimane come un bel riccordo.

-

Kategorije vijesti

Priložene fotografije

Prethodni članci

page   Produženi boravak za djecu od 1.-5. razreda
24.05.2017 - Zavod Svete Obitelji
page   Easter 2017
11.04.2017 - Program kumstva
page   Easter 2017
11.04.2017 - Program kumstva
page   Biblijsko-broadwayski mjuzikl „Josip i čudesne boje njegovih snova“ po prvi put u Širokom Brijegu
06.07.2016 - Događanja
page   KONCERT KLAPA "Terca na Brijegu"
12.05.2016 - Događanja u Zavodu Svete Obitelji
page   Humanitarni koncert
29.03.2016 - Program kumstva
page   Humanitarni koncert
29.03.2016 - Događanja u Zavodu Svete Obitelji
page   Help the little ones
23.10.2015 - Događanja